Due ex alunni ricordano con affetto e stima la loro amatissima insegnante.

Cara professoressa, nessuno è come te... con un animo sensibile, buono e umile, ma soprattutto, per tutti i tuoi alunni, sei stata come una seconda Mamma, insegnando che le persone non sono diverse ma Speciali, proprio come te. L’entusiasmo che ti accompagnava era la chiave per trasformare ogni fatica in un piacere. Il tuo modo di insegnare era unico e particolare, percepivi i ragazzi prima come persone, poi come alunni, da comprendere e incoraggiare sempre, mai da mortificare. Ed è per questo che per noi, il tuo modello di insegnamento rimarrà sempre un esempio da seguire, indipendente dai risultati, ma perché fatto con il cuore. Spesso le persone dotate di questa grande bontà d’animo, racchiudono un’acuta fragilità che può essere sia un valore aggiunto, sia una difficoltà... ma nonostante questa tua fragilità riuscivi ad andare avanti con il sorriso, sprizzante di un grande amore. La tua più grande passione era l’insegnamento e quando ti dedicavi a noi, ti sentivi libera da ogni vincolo, perché trasmettevi libertà anche a noi ragazzi. Sei sempre stata una persona straordinaria e intuitiva per il tuo modo di guardarci e di entrare in sintonia con noi nel profondo. Per te eravamo un porto sicuro e il tuo orgoglio... e
questo noi lo sentivamo ogni giorno.
Ci mancherai.
Ci mancherà il tuo sorriso, la tua luce, il tuo Amore.
Ma vivrai in noi ogni giorno e faremo tesoro di tutto quello che ci hai insegnato, così grazie a te niente sarà perduto, perché coloreremo il nostro mondo di rosa. In tua memoria e alla tua anima bella vorremo dire: “È per Te questo bacio nel vento, te lo manderò lì... con almeno altri cento”.

Per sempre grati
Giulia e Alessandro