Stampa

Interessante iniziativa quella vissuta dagli studenti delle classi prime del Masotto, organizzata dai referenti per il bullismo, in collaborazione con l’associazione Theama teatro di Vicenza.


“La catena del branco 2” il titolo dell’iniziativa, molto significativa perché il racconto, recitato da un attore
e accompagnato da un musicista professionista, partiva da una esperienza vera, concreta, vissuta da un
adolescente dei nostri giorni che si è trovato a combattere la piaga delle vessazioni, delle offese e dei
dispetti da parte di un gruppo di amici… il branco.


Racconto coinvolgente che ha tenuto gli studenti sospesi tra la curiosità e il rispettoso ascolto, tra il
confronto con la realtà e la metafora del racconto, tra l’incredulità sulla verità dei fatti e il tentativo di
scavare nella propria coscienza. Un’ora e mezza di racconto accompagnato dalle note sempre più incalzanti
di una musica che non voleva essere armoniosa ma doveva provocare la riflessione su quegli atti che hanno
un nome: bullismo e cyberbullismo. E che diventano distruzione della dignità della persona fino alle
conseguenze più estreme ….


“La catena del branco 2” ispirata al libro: “Niente” della scrittrice Janne Teller pubblicato nel 2000 è stata
una lezione-spettacolo rivolta agli studenti per dire “no al bullismo“, ed ha fatto capire come il branco
possa diventare un pericolo non solo per il bullizzato, ma per i bulli stessi…insomma la violenza genera
violenza! L’attività ha rappresentato un piccolo passo per realizzare la mission del Masotto, cioè non solo
istruire, ma formare alla vita, sensibilizzando quanto più possibile gli studenti che saranno un domani adulti
responsabili.