Complimenti ai primi 3 ragazzi che hanno rotto il ghiaccio con i loro significativi elaborati! Siamo una bellissima comunità scolastica, unita anche nelle difficoltà e fiduciosa in un ridente futuro.

 
Continuate ad inviare le fotografie dei vostri lavori a lucia.andriolo@istitutomasotto.it
 
Buon divertimento! 
 
 
 

Si comunica che il MIUR ha pubblicato i seguenti documenti, che danno avvio alle procedure di mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’anno scolastico 2020/2021.

• Ordinanza ministeriale prot. n. 182 del 23.03.2020, relativa alla mobilità del personale della scuola, concernente le norme di attuazione del predetto contratto integrativo in materia di mobilità del personale, docente, educativo ed A.T.A.

• Ordinanza ministeriale prot. n. 183 del 23.03.2020, relativa agli Insegnanti di Religione Cattolica, concernente le norme di attuazione del predetto contratto integrativo in materia di mobilità degli insegnanti di religione cattolica.

Le Ordinanze Ministeriali stabiliscono che le domande dovranno essere presentate:

- per i docenti: dal 28 marzo al 21 aprile 2020 (per IRC dal 13 aprile al 15 maggio 2019)

- per il personale ATA: dal 01 aprile al 27 aprile 2020.

Si invita il personale interessato alle operazioni di mobilità a monitorare il sito del MIUR sezione MOBILITÀ scuola per verificare la pubblicazione di comunicazioni e materiali al riguardo. 

 

Allegati
Download this file (523._ALL._Locandina_e_regole_concorso_Keep_calm.pdf)REGOLAMENTO

In questo periodo inedito delle nostre vite stiamo scoprendo il tempo lento, semplice e dilatato in cui ciascuno può davvero ritrovare se stesso, mettere in atto la propria creatività e scoprire i propri doni.

A questo proposito, chi desidera esprimersi con un’attività creativa ed artistica, e nel rispetto delle modalità di lavoro individuale consentite dall’emergenza in atto, può divertirsi creando il suo elaborato che sarà poi esposto nella galleria del sito d’istituto.

A data da definirsi sarà fornito un link a tutti gli studenti ed al personale della scuola per votare on line gli striscioni e i cartelloni più belli. E’ previsto un premio in denaro per i primi tre classificati.

Tutti gli studenti possono partecipare dando, con un messaggio di forza e fiducia, un pezzetto di sè (il migliore!) in questa emergenza!

Si allega la locandina che illustra le regole di partecipazione al concorso

E allora al lavoro… Insieme ce la possiamo fare!

IL REFERENTE DELL’INIZIATIVA

prof. ssa Lucia Andriolo

Si pubblica il Decreto del Dirigente scolastico del 14 marzo 2020 LEGGI

Tre settimane fa quando furono trovati i primi infettati in Italia, a questa domanda avrei risposto sicuramente psicosi generale, fake news, oscurità, diffidenza e soprattutto tanta confusione.

Ora, invece, direi speranza e coraggio.

L’Italia si sta dimostrando all’altezza della situazione. Sono in tantissimi che si stanno ponendo di fronte al problema in modo razionale, soprattutto medici e infermieri, che si sono messi in prima linea a combattere questa battaglia, salvando tantissime persone, nonostante la stanchezza e gli orari massacranti che sono costretti a fare.


Anche la scuola si è dimostrata capace di fronte ad un problema simile, trovando subito diversi modi di fare lezione, come con le videoconferenze, per esempio. Questo sicuramente non si sostituisce alla normalità, che solitamente viviamo a scuola, tuttavia posso definirlo come un’ottima alternativa. Infatti, stiamo lavorando quasi quanto facciamo durante il periodo scolastico, anzi l’affrontare gli argomenti prima da soli per poi confrontarli con la spiegazione del professore, risulta quasi più vantaggioso. Nonostante ciò, attendiamo tutti quanti di tornare alla quotidianità di prima, che solo ora io, e penso anche tanti altri, mi rendo conto di aver dato per scontato.

Sono convinta che ciò per cui spesso sbuffavamo, e tante volte facevamo malvolentieri, ora al ritorno sarà per noi quasi un regalo. Forse questa situazione ci ha insegnato a non trattare come banalità niente.

L’ultimo pensiero va a coloro che non sono riusciti a vincere la battaglia e che purtroppo non potranno più far parte di questa normalità ed è questo ciò che più ci rattrista, ma cercheremo di vincere per loro.

Purtroppo nessuna guerra si è mai vinta senza vittime.


Elshadai Giacon 4CL

Sottocategorie

Consulta il catalogo delle iniziative di orientamento di UNIVERONA